Diminuzione della libido negli uomini: quali sono le cause?

Quando si parla di sessualità, certe idee preconcette sono difficili da dissipare. Uno di questi è che la bassa libido è un problema esclusivamente femminile. Questo non è vero! Gli uomini possono anche sperimentare un calo del desiderio sessuale nel corso della loro vita. Questa situazione ha più spesso un'origine psicologica (stress, stanchezza, tensione nella coppia, ecc.). Tuttavia, può anche rivelare un disturbo ormonale o problemi di salute più importanti. Un calo del desiderio deve quindi essere trattato rapidamente, soprattutto perché ci sono soluzioni semplici per aumentare la libido maschile.

La mancanza di appetito sessuale negli uomini può avere tre cause: un problema psicologico, un disturbo ormonale o una causa medica. È importante sapere come distinguerli per affrontare il problema di conseguenza.

 

È psicologico!

In molti casi, una diminuzione della libido maschile è legata allo stress o alla fatica. In questo caso, non è raro che l'uomo ritrovi il suo desiderio sessuale durante i periodi di riposo (fine settimana, vacanze, ecc.). È anche possibile che il problema sia il risultato di difficoltà all'interno della coppia. Le tensioni con il partner possono influenzare la libido maschile. Allo stesso modo, la routine che si instaura nel corso degli anni o l'arrivo di un bambino possono ridurre il desiderio sessuale di un uomo e portare a un'assenza di rapporti sessuali. Di fronte a una diminuzione psicologica della libido maschile, il dialogo tra i due partner, con o senza l'aiuto di un professionista della salute, può generalmente risolvere il problema.

 

È ormonale!

Come per le donne, un calo della libido maschile può avere un'origine ormonale. Infatti, il desiderio negli uomini è direttamente legato a un ormone: il testosterone. Quando il livello di testosterone è a metà strada, questo può portare a una perdita di desiderio. Questo è particolarmente vero per gli uomini anziani, i cui livelli di testosterone diminuiscono nel corso degli anni, ma il desiderio sessuale può anche essere risvegliato negli uomini anziani. Tuttavia, altri fattori, come una dieta povera o la mancanza di attività fisica, possono influenzare questo ormone. La migliore risposta a un calo ormonale della libido maschile è quella di adottare uno stile di vita sano (dormire bene, fare esercizio fisico, mangiare una dieta equilibrata, ecc.) È anche nell'interesse dell'uomo consultare il suo medico che può prescrivere, se necessario, un trattamento ormonale per riequilibrare i suoi livelli di testosterone.

 

È medico!

Un calo della libido maschile può essere il risultato di un problema medico (obesità, diabete, problemi alla tiroide, ecc.) o dell'assunzione di farmaci (antidepressivi, antitumorali, betabloccanti, ecc.). Può anche essere collegato a un altro disturbo sessuale, come l'impotenza o l'eiaculazione precoce. L'uomo è poi così stressato da questo primo disturbo che ha sempre meno voglia di fare l'amore e perde ogni desiderio sessuale. In ogni caso, in caso di un calo improvviso o prolungato della libido maschile, è necessario consultare un medico. Sarà in grado di organizzare un follow-up e/o un trattamento adatto alla situazione. È formalmente sconsigliabile agire da soli: molti uomini, dando la colpa ai farmaci, decidono di interrompere il trattamento per ritrovare una vita sessuale normale. Tuttavia, questi trattamenti sono spesso importanti per la loro salute, persino vitali. È quindi necessario consultare prima un professionista della salute per sapere cosa si può o non si può fare. Questo è particolarmente vero perché la perdita della libido di solito può essere trattata separatamente, ad esempio con gli integratori sessuali che trovi su Penetop.com.

Lascia un commento